Archivi tag: musica

Omaggio alla Sicilia

 

Non ho tempo: mi sto perdendo fra gli scatoloni e nei ricordi di una vita che riemerge dai cassetti, nel tantativo (vano) di vagliare ciò di cui dovrei liberarmi, e ciò con cui vale la pena istituire una linea di continuità. In due parole: sto traslocando. E mi sto arrendendo all’evidenza: le “cose” sono più forti di me. DIttatrici, mi possiedono, mi ricordano chi ero e chi sono, e mi minacciano con il fascino dei ricordi color seppia del passato. Allora le prendo, le incarto semplicemente, e le butto così come sono negli scatoloni, che li traghetteranno verso un nuovo caos, prima che trovino il loro posticino dove venir dimenticate per i prossimi 10 anni. Decisamente la mia non sarà mai una casa minimalista.

Salutandovi dunque non so per quanto tempo, vi lascio con un piccolo omaggio musicale alla Sicilia, da cui sono da poco tornata, nelle voci di due dei miei cantanti preferiti. Buon ascolto!

Stranizza d’amuri – (Franco Battiato)

Strade Parallele (Aria siciliana) – (Giuni Russo – Franco Battiato)

Testo di “Strade Parallele”

Duminica jurnata di sciroccu
Fora nan si pò stari
Pi ffari un pocu ‘i friscu
Mettu ‘a finestra a vanedduzza
E mi vaju a ripusari
Ah! Ah! ‘A stissa aria ca so putenza strogghi ‘u mo pinzeri
Ah! Ah! ‘U cori vola s’all’umbra pigghi forma e ti prisenti
nan pozzu ripusari.
‘U suli ora trasi dintr’o mari
e fannu l’amuri
‘un c’è cosa cchiù granni
tu si la vera surgenti
chi sazia i sentimenti
Ah! Ah! ‘A stissa aria ca so calura crisci e mi turmenta
Ah! Ah! ‘U cori vola sintennu sbrizzi d’acqua di funtana
‘ndo mo’ jardineddu mi piaci stari sula.
Ah! Ah! ‘A stissa aria ca so calura crisci e mi tormenta
Ah! Ah! ‘U cori vola sintennu sbrizzi d’acqua di funtana
‘ndo mo jardineddu mi piaci stari sulu
mi piaci stari sula

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in dialetto