La conchiglia di tua sorella

Visto che il mio post preferito è quello che ha riscosso meno successo di tutti (come era prevedibile), per mettervi un po’ più a vostro agio, e considerando la predilezione per gli apologhi emersa su queste pagine, ve ne regalo uno molto profondo ed illuminante, che servirà a riflettere sulla natura umana (spesso ben allegorizzata da storielle del mondo animale), ed anche ad alleggerire il peso specifico del post cui esso si ricollega. Buona lettura!

 

La almejita en problemas:
Una pobre almejita es pisada a la orilla del mar por un muchacho,que al verla la escupe, la pobrecita tuvo que salir de su concha y caminar y caminar a la deriva en pleno invierno y muy desprotegida.Luego de 17 horas de caminata se encuentra con otra almeja, se acerca, le golpea la caparazón y la otra almeja abre:
“Hola amiga almejita, tuve un problema, un muchacho me piso y no tengo donde vivir, podríamos compartir tu sitio?”
“No, ni en pedo, salí de acá loca!”
La pobre almeja siguió su rumbo y se encontró con otra almeja amiga, golpeo, la otra almeja abrió:
“Hola amiga almejita, tuve un problema, un muchacho me piso y no tengo donde vivir?,podríamos compartir tu sitio?”
“No me jodas que estoy cagada de frío, andate!”
La pobre almejita siguió y siguió hasta que se encontró con su hermana:
“Hola hermanita, un muchacho me piso, puedo vivir contigo?”
“Si, como no, pasa.”
MORALEJA…Cuando tengas un problema andate a la concha de tu hermana.

 Fonte: questa

 _____________________________

Traduzione italiana:

La conchiglietta nei guai:

Una povera conchiglietta viene calpestata sulla riva del mare da un bambino, che quando se ne accorge la tira fuori. La poveretta dovette uscire dalla sua conchiglia e camminare, camminare alla deriva in pieno inverno e senza alcuna protezione. Dopo 17 ore di cammino incontra un’altra conchiglia, si avvicina, le dà due colpi sul guscio e l’altra conchiglia apre:

“Ciao amica conchiglietta, c’è stato un problema: un ragazzino mi ha pestato e non ho dove vivere, potremmo condividere il tuo spazio?

“No, non se ne parla nemmeno, vattene, pazza!”

La povera conchiglietta continuò il suo giro e s’imbatté in un’altra conchiglia, bussò, l’altra conchiglia aprì:

“Ciao amica conchiglietta, c’è stato un problema: un ragazzino mi ha pestato e non ho dove vivere, potremmo condividere il tuo spazio?”

“Ma non rompermi le palle, che mi sto cagando sotto dal freddo! Vattene!”

“La povera conchiglietta camminò e camminò finché s’imbatté in sua sorella:

“Ciao, sorellina, un bambino mi ha pestata, posso vivere con te?”

“Certo, come no, vieni!”

MORALE DELLA FAVOLA: … Quando hai un problema, vai alla conchiglia di tua sorella [Traduzione “equivalente”: “Vattela a pia’ ‘nder culo!”]

______________________________________

Non l’avete capita? E’ perché dovevate leggere l’altro post, lavativi! 😀

Se vi siete fatti quattro risate, vi rimando ad un’altro bellissimo apologo, non meno godibile ma molto, molto più serio ed importante, che trovate qui. Aribuona lettura!

Annunci

5 commenti

Archiviato in problemi di traduzione

5 risposte a “La conchiglia di tua sorella

  1. Non è che un post riscuota o meno più successo di un’altro, spesso…è…solo…questione…di…mancanza…di:
    TEMPO!…TIME!…TEMP!
    Défaut de temp! Dèfaut de temp!… malheursment.

  2. Sto morendo dalle risate!
    Cacchio, la inoltro per email (inoltro il link, sia chiaro!)
    Ciao simo!

  3. 😀
    Ciao Emmanuele! Mi fa davvero piacere vederti da ‘ste parti e che ti sia divertito! Anch’io è ora che ripassi da te: quando lo faccio, taccio perché mi sembrate tutti troppo esperti… 😉

    @ Edgar: mon dieu! Vous parlez francaise!

  4. coccoina

    Scusi, anche calpestati da un signore in gessato di mutuo in riva Banca, che è rogna che ci vuole la carta vetrata per grattarsi un po’, si può fare?

  5. twiga52

    Oh ska! Hai illuminato a giorno una giornata bigia… Lavativi, è vero, però andiamo su Repubblica con tanto di logo pronto. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...